top of page

Tre libri (Anzi, quattro...) per ritrovare il benessere psico-fisico

Aggiornamento: 31 gen 2023

di Gioia Belardinelli


Tiziano Terzani, giornalista, scrittore e viaggiatore che ha dedicato la sua vita alla ricerca spirituale attraverso viaggi “fisici e psichici”, senza mai lasciarsi abbagliare dalle “illuminazioni” facili, e che ha sempre mantenuto i piedi ben saldi a terra anche sulle vette dell’Himalaya, una volta ha detto: “Ho scoperto prestissimo che i migliori compagni di viaggio sono i libri: parlano quando si ha bisogno, tacciono quando si vuole silenzio. Fanno compagnia senza essere invadenti. Danno moltissimo, senza chiedere nulla”.


Ecco perché per la ricerca del benessere è fondamentale farci aiutare dalle buone letture, da sguardi altri e storie altrui in grado di arricchire la nostra capacità di guardare alle cose, facendosi esperienza diretta e occasione di crescita, capaci spesso di innescare movimenti lenti e poderosi verso riflessioni alte ed altre, transizioni verso territori inesplorati da cui ripartire per il nostro cambiamento, luoghi dove se siamo fortunati potremmo, un giorno, perfino trovare, o ritrovare, noi stessi.


E allora ecco tre libri: uno per aiutarci a pensare, uno per stare in equilibrio ed uno sull’alimentazione.


Il primo è un libro molto particolare, perché si può leggere a 15, 20, 30, 40 e persino 50 anni, un libro che, nella sua estrema semplicità, il modo di pensare ve lo cambia eccome: sto parlando de "Il mondo di Sofia" di Jostein Gaarder.

Sto parlando di un libro avvincente che ti dà almeno 1 milione di spunti ed è davvero illuminante: mentre cerchiamo con Sofia di risolvere un mistero, capiamo che esistere significa creare la nostra esistenza.


Restando in tema, ho appena iniziato la lettura del nuovo libro di Matteo Saudino "Ribellarsi con filosofia", un modo per conoscere sé stessi, la libertà, il coraggio e il senso della vita, attraverso le storie e le intuizioni di uomini e donne che hanno dedicato la vita alla filosofia.


Il secondo libro me lo ha consigliato il nostro amico psicoterapeuta Enrico Maria Bellucci, sto parlando di "A tu per tu con la paura" di Krishnananda Amana, un libro che mi è stato di grande aiuto, perché la paura è onnipresente e sta causando a molte e molti di noi ansia cronica, limitando la nostra creatività, sabotando persino la nostra ricerca dell’amore. Leggere questo libro è importante per guardare in faccia le nostre paure e per iniziare un percorso di auto-accettazione.


Il terzo suggerimento riguarda il primo libro scritto dalla nutrizionista Sara Farnetti, intitolato "Tutto quello che sai sul cibo è sbagliato", un libro che, semplicemente, ha cambiato in modo radicale il mio approccio all’alimentazione.


Spero che avrete modo di leggerli e dirmi cosa ne pensate.

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page