top of page
  • belardinelligioia

Cioccolato fondente: i benefici per il benessere psicofisico

di Redazione

Visto che è lunedì, e quasi per tutti, è un giorno di ripresa non sempre facile da affrontare, oggi voglio darvi una bella notizia. Per affrontare al meglio la giornata potete mangiare da 10 a 30 grammi di cioccolato fondente con almeno l'85% di cacao, e non farete bene solo alla vostra psiche ma anche al vostro fisico.



Sì sì avete capito bene. Ora vi spiego perché.


Il cioccolato si ottiene dalla polvere di cacao e il cacao puro è un superfood perché offre diversi benefici per la salute grazie alla presenza di alcuni composti nutritivi. Ecco alcuni dei potenziali benefici:


Antiossidanti: 

il cioccolato fondente è ricco di antiossidanti, come i flavonoidi. Gli antiossidanti aiutano a combattere lo stress ossidativo nel corpo, riducendo il rischio di malattie croniche.

Cuore: 

alcuni studi suggeriscono che il consumo moderato di cioccolato fondente può contribuire a migliorare la salute del cuore, riducendo la pressione sanguigna e migliorando la funzione vascolare.

Cervello: 

i flavonoidi presenti nel cioccolato fondente possono avere benefici per la salute cerebrale, migliorano la circolazione sanguigna nel cervello e potenzialmente riducono il rischio di declino cognitivo.

Umore: 

il cioccolato è un  antidepressivo naturale, contiene infatti la feniletinamina, l'ormone responsabile dell'innamoramento, per intenderci, e sostanze come la serotonina, che ha un effetto positivo sull'umore. Mangiare cioccolato fondente può contribuisce inoltre  a stimolare la produzione di endorfine, i neurotrasmettitori della felicità. 

Minerali: 

il cioccolato fondente è una buona fonte di minerali come magnesio, rame e ferro, che sono importanti per diverse funzioni corporee, inclusa la formazione di emoglobina e il supporto del sistema immunitario.

Protezione dalla luce solare: 

alcuni studi suggeriscono che i flavonoidi nel cioccolato fondente possono aiutare a proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UV.


Detto questo, è bene ricordare però che per ottenere questi benefici, è importante fare attenzione alla qualità del cioccolato, quindi alla percentuale di cacao, all’assenza di zuccheri aggiunti e agli ingredienti preseti.


Una volta una nutrizionista mi disse: ”Less in more, ovvero, meno è meglio”, che nel campo dell'alimentazione significa meno ingredienti, di cui non conosciamo il nome sono presenti, e più alta sarà la probabilità che l’alimento in questione sia naturale e sano.

bottom of page